Nel mondo dei motori i rumori molesti sono tra le problematiche più comuni e complicate da neutralizzare. Questo nonostante l’impegno dei progettisti per prevenire ogni potenziale fonte di disturbo. Ad esempio alcuni esemplari delle Subaru Impreza della seconda generazione (model year 2001-2007), ma anche delle Legacy Outback (model year 2001-2007) e delle Forester (model year 2003-2008) hanno manifestato una fastidiosa rumorosità proveniente dal gruppo del servosterzo.

Il rumore è causato dalla valvola limitatrice di pressione presente nella pompa del servosterzo, quella azionata dalla cinghia servizi. Quando il volante viene girato completamente da un lato e dall’altro, a fine corsa, la valvola comincia a vibrare, causando un fastidioso brontolio.

Inizialmente la Subaru ha affrontato questo difetto con la sostituzione della pompa del servosterzo. Tuttavia questa soluzione risultava costosa per il cliente, costretto a riparare a proprie spese una vettura ormai datata e con molti chilometri all’attivo. Così, considerato anche che – a parte il rumore – non c’erano ricadute negative sulla funzionalità e sulla sicurezza, molti clienti decidevano di non intervenire.

Da qui l’azienda ha pensato di agevolarli, rivedendo le proprie procedure e alleggerendo l’eventuale riparazione. Al posto della sostituzione della pompa, ha infatti optato per il cambio della sola valvola molesta. Un intervento che richiede solo un’ora e mezza di manodopera, a un costo piuttosto contenuto. Questa soluzione permette di sfruttare ancora per un po’ le potenzialità di questi modelli automobilistici.

Vai ai nostri ricambi