Dal 22 al 26 maggio, nel Quartiere Fieristico di Bologna, si è svolta la 25a edizione di Autopromotec: la più specializzata rassegna internazionale dedicata alle attrezzature e all’aftermarket automobilistico.

AutopromotecAutopromotec è un evento consolidato che ha alle spalle una lunga tradizione. Non è un caso infatti che la rassegna si svolge da sempre in Emilia Romagna, conosciuta ovunque come “Motor Valley”, in quanto sede di case automobilistiche e motociclistiche che hanno fatto la storia delle due e delle quattro ruote.

Autopromotec è una piattaforma di tecnologie avanzate, innovazioni, novità di prodotto ed opportunità di mercato, in cui fare business, oltre che  la vetrina mondiale dell’automotive in quanto richiama l’eccellenza espositiva in numerosi settori. Un valore aggiunto della rassegna è la qualità degli espositori: esclusivamente produttori e rappresentanti autorizzati. Inoltre nell’ottica di una continua evoluzione, ogni edizione dà risalto alle più recenti tendenze del mercato.

Nonostante la crisi e la difficile situazione attuale, quella 2013 è stata un’edizione record che ha visto la partecipazione di  1.512 espositori, quasi 600 dei quali stranieri in rappresentanza di 52 diversi Paesi. Quello delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico è un settore in costante evoluzione, che se da un lato vede il diminuire del numero totale di officine, dall’altro crescono le loro dimensioni, l’efficienza e la qualità delle attrezzature. Il settore automotive, compreso l’indotto, impiega 1,2 miliardi di addetti, di cui 65.583 della Fiat, mentre il settore componentistica ha fatturato nel 2012 circa 37 miliardi di euro (42 miliardi nel 2011), con una bilancia commerciale positiva per 7,4 miliardi nel 2012.

Il convegno inaugurale si è aperto con il dibattito su come cambieranno le officine con l’evolversi della manutenzione delle auto. Il convegno ha visto la partecipazione di Roberto Vavassori, presidente dell’Anfia, Eugenio Razelli, alla guida di Magneti Marelli, e Dino Maggioni, numero uno di Fiat Industrial Parts&Service, i quali hanno fatto il punto sul mondo dei fornitori di servizi e prodotti all’interno del cosiddetto “sistema Italia” dell’automotive.

All’evento Autopromotec 2013 hanno partecipato attivamente anche Officine Landi in qualità di azienda specializzata in idroguide, rigenerazione e vendita scatole sterzo, servosterzo ed ogni tipo di componente per il sistema sterzante. Quello della rigenerazione delle componenti motore è un settore in costante crescita su cui oggi viene posta particolare attenzione, dal momento che rappresenta una opportunità in più per tutelare e rispettare l’ambiente.